Bringhen - Mieloma
Passamonti Neoplasie ematologiche
Arcaini Ematologia
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Follow-up a cinque anni di KEYNOTE-087: monoterapia con Pembrolizumab per linfoma di Hodgkin classico recidivante / refrattario


Precedenti analisi dello studio di fase 2 KEYNOTE-087 sulla monoterapia con Pembrolizumab ( Keytruda ) hanno dimostrato un'attività antitumorale efficace con sicurezza accettabile nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico ( cHL ) recidivante o refrattario ( R/R ).

Tuttavia, la durata della risposta a lungo termine e l’esito dei pazienti che ricevono un secondo ciclo dopo l’interruzione del trattamento dopo una risposta completa ( CR ) rimangono di interesse clinico.

Sono stati presentati i dati di KEYNOTE-087 dopo più di 5 anni di follow-up mediano.

Pazienti con linfoma di Hodgkin classico recidivante o refrattario e malattia progressiva dopo trapianto autologo di cellule staminali ( ASCT ) e Brentuximab vedotin ( BV; coorte 1 ), chemioterapia di salvataggio e Brentuximab vedotin senza trapianto autologo di cellule staminali ( coorte 2 ) o trapianto autologo di cellule staminali senza successivo Brentuximab vedotin ( coorte 3 ), hanno ricevuto Pembrolizumab per 2 anni o meno.

I pazienti con risposta completa che hanno interrotto il trattamento e successivamente hanno manifestato malattia progressiva erano idonei al secondo ciclo di Pembrolizumab.

Gli endpoint primari erano il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) utilizzando la revisione centrale in cieco e la sicurezza.

Il follow-up mediano è stato di 63.7 mesi.

Il tasso di risposta obiettiva è stato del 71.4% ( risposta completa [ CR ], 27.6%; risposta parziale [ PR ], 43.8% ).
La durata mediana della risposta ( DoR ) è stata di 16.6 mesi; la sopravvivenza libera da progressione mediana è stata di 13.7 mesi.

Un quarto dei responder, inclusa la metà dei responder completi, ha mantenuto una risposta per 4 o più anni.
La sopravvivenza globale ( OS ) mediana non è stata raggiunta.

Tra i 20 pazienti trattati con Pembrolizumab al secondo ciclo, il tasso di risposta obiettiva per i 19 pazienti valutabili è stata del 73.7%; la durata mediana della risposta è stata di 15.2 mesi.

Eventi avversi di qualsiasi grado correlati al trattamento si sono verificati nel 72.9% dei pazienti ed eventi avversi di grado 3 o 4 si sono verificati nel 12.9% dei pazienti; non sono stati segnalati decessi correlati al trattamento.

Pembrolizumab in monoterapia può indurre risposte durature, in particolare nei pazienti che raggiungono la risposta completa. Il secondo ciclo di Pembrolizumab ha spesso indotto risposte sostenute dopo la recidiva dalla risposta completa iniziale. ( Xagena2023 )

Armand P et al, Blood 2023; 142: 878-886

Emo2023 Onco2023 Farma2023



Indietro