Bringhen - Mieloma
Passamonti Neoplasie ematologiche
Arcaini Ematologia
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Il trattamento con Zanubrutinib e Obinutuzumab ha migliorato i risultati nei pazienti con linfoma follicolare recidivante / refrattario rispetto alla monoterapia con Obinutuzumab


Zanubrutinib ( Brukinsa ) più Obinutuzumab ( Gazyva ) ha prodotto un miglioramento del tasso di risposta globale ( ORR ), una sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) mediana più che raddoppiata e una migliore sopravvivenza globale ( OS ), rispetto al solo Obinutuzumab nei pazienti con linfoma follicolare recidivato / refrattario.

I dati dello studio di fase 2 ROSEWOOD, hanno dimostrato che dopo un follow-up mediano di 12.5 mesi, la sopravvivenza PFS mediana è stata di 27.4 mesi nel braccio Zanubrutinib più Obinutuzumab rispetto a 11.2 mesi nel braccio Obinutuzumab in monoterapia ( hazard ratio, HR=0.51; IC 95%, 0.32-0.81; P = 0.004 ) e il tasso di sopravvivenza globale a 18 mesi è stato rispettivamente dell'85.4% versus 72.6% ( HR=0.44; IC 95%, 0.22-0.88 ).
Lo studio non è stato pesato per rilevare una differenza nella sopravvivenza globale.

L'endpoint primario dello studio, il tasso ORR, è stato del 68.3% con Zanubrutinib più Obinutuzumab versus 45.8% con il solo Obinutuzumab ( P = 0.0017 ), con un tasso di risposta completa ( CRR ) rispettivamente del 37.2% vs 19.4% ( P = 0.0083 ).

Nello studio di fase 2 DAWN, Ibrutinib è stato valutato in questo stesso contesto e ha prodotto un tasso ORR del 20.9% e un tasso di risposta CR dell'11%.
Inoltre, la sopravvivenza mediana senza progressione è stata di 4.6 mesi.
Lo studio DAWN non ha raggiunto il suo endpoint primario.

Nessun risultato inatteso sulla sicurezza è stato associato alla combinazione Zanubrutinib più Obinutuzumab.

I pazienti eleggibili per lo studio ROSEWOOD avevano un linfoma follicolare recidivante / refrattario e avevano ricevuto due o più precedenti trattamenti sistemici, tra cui un anticorpo anti-CD20 e una terapia combinata a base di alchilanti.
Un totale di 217 pazienti sono stati arruolati e randomizzati in un rapporto 2:1 a ricevere Zanubrutinib più Obinutuzumab oppure Obinutuzumab in monoterapia.
Obinutuzumab è stato somministrato in entrambi i bracci nei giorni 1, 8 e 15 del ciclo 1; giorno 1 dei cicli da 2 a 6; e poi ogni 8 settimane ( fino a un massimo di 20 dosi ).
Zanubrutinib è stato somministrato al dosaggio di 160 mg due volte al giorno fino a progressione della malattia o a tossicità inaccettabile.

I pazienti con malattia progressiva confermata o nessuna risposta a 12 mesi nel braccio Obinutuzumab sono stati autorizzati a passare al regime di combinazione.
Il cutoff dell'analisi primaria è avvenuto l'8 ottobre 2021.
Nel braccio di associazione, il 50% dei pazienti era ancora in trattamento al cutoff dei dati, contro il 26% dei pazienti nel braccio Obinutuzumab.

Il numero mediano di precedenti linee di terapia era 3 in ciascun braccio di trattamento e circa un quarto in ciascun braccio aveva tre o più linee precedenti.
Circa un terzo dei pazienti ( 34.5% ) nel braccio di associazione e il 40.3% nel braccio in monoterapia con Obinutuzumab avevano un livello elevato di lattato deidrogenasi allo screening.
Circa la metà dei pazienti in ciascun braccio era refrattaria a Rituximab; il 32.4% nel braccio combinazione contro il 40.3% nel braccio solo Obinutuzumab erano refrattari alla linea terapeutica più recente.

La superiorità di Zanubrutinib più Obinutuzumab rispetto al solo Obinutuzumab per quanto riguarda il tasso ORR è stata coerente tra i sottogruppi.
La durata del tasso di risposta ( DoR ) di 18 mesi è stata del 70.9% nel braccio combinato e del 54.6% nel braccio solo Obinutuzumab.
Il tasso ORR dello sperimentatore dopo il crossover era un endpoint esplorativo.
Il tasso ORR per 29 pazienti passati a Zanubrutinib più Obinutuzumab è stato pari al 24.1%.

Il tempo mediano al successivo trattamento anti-linfoma non era stimabile nel braccio Zanubrutinib più Obinutuzumab rispetto a 12.1 mesi nel braccio solo Oinutuzumab ( HR=0.37; IC 95%, 0.23-0.60; P inferiore a 0.0001 ). ( Xagena2022 )

Fonte: ASCO Annual Meeting: Hematology, 2022

Emo2022 Onco2022 Farma2022



Indietro