Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Passamonti Linfoma mantellare

Polatuzumab vedotin con chemioterapia infusionale per linfomi non-Hodgkin a cellule B aggressivi non-trattati


Lo studio POLARIX ha dimostrato la superiorità di Polatuzumab vedotin ( Polivy ) rispetto alla Vincristina nel regime Rituximab - Ciclofosfamide - Doxorubicina - Vincristina - Prednisone ( R-CHOP ) per i linfomi a grandi cellule B, ma non è noto se Polatuzumab vedotin possa essere incorporato in sicurezza nei regimi intensificati ( come EPOCH-R a dose aggiustata DA, cioè Etoposide, Prednisone, Vincristina, Ciclofosfamide, Doxorubicina e Rituximab ) tipicamente utilizzati per le istologie a più alto rischio.

È stato condotto uno studio clinico prospettico a singolo Centro, in aperto, di 6 cicli di Polatuzumab vedotin-DA-EPCH-R ( Vincristina omessa ) nei linfomi a grandi cellule B aggressivi.

L'endpoint primario era stimare la sicurezza di Polatuzumab vedotin-DA-EPCH-R misurata dal tasso di tossicità dose-limitante ( DLT ) nei primi 2 cicli con regole di sospensione prespecificate.
Gli endpoint secondari ed esplorativi includevano l'efficacia e la correlazione con i livelli di DNA tumorale circolante ( ctDNA ).

Sono stati arruolati 18 pazienti nello studio e, con solo 3 tossicità dose-limitanti osservate, lo studio ha raggiunto il suo endpoint primario per la sicurezza. Si sono verificati 5 eventi avversi gravi, tra cui neutropenia febbrile di grado 3 ( 3, 17% ), perforazione del colon di grado 3 nel contesto della diverticolite e sepsi / tiflite di grado 5.

Tra i 17 pazienti valutabili, il miglior tasso di risposta globale è stato del 100% e il tasso di risposta completa è stato del 76%.

Con un follow-up mediano di 12.9 mesi, la sopravvivenza libera da eventi a 12 mesi è stata del 72% e la sopravvivenza globale a 12 mesi è stata del 94%.

Ad oggi, nessun paziente con ctDNA non-rilevabile alla fine del trattamento ha avuto una recidiva.

L'uso di Polatuzumab vedotin per sostituire la Vincristina nel regime DA-EPOCH-R ha raggiunto il suo obiettivo primario di sicurezza.
Questi dati supportano l'ulteriore valutazione e l'uso di questo approccio nelle istologie in cui si potrebbe desiderare il potenziale beneficio sia di un regime intensificato che di Polatuzumab vedotin. ( Xagena2023 )

Lynch RC et al, Blood Adv 2023; 7: 2449-2458

Emo2023 Onco2023 Farma2023



Indietro